NotizieUSAUSDA

A partire dal 19 marzo 2024, entrerà in vigore il nuovo regolamento del USDA (United States Department of Agriculture) volto a rafforzare il sistema di controllo delle produzioni biologiche/organiche (SOE).

Le nuove disposizioni governative mirano a preservare l’integrità della filiera biologica e a incrementare la fiducia dei consumatori e del mercato nei prodotti biologici certificati NOP/USDA, potenziando il sistema di controllo e migliorando la tracciabilità dei prodotti lungo l’intera catena di distribuzione, dalla produzione fino alla vendita.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo nuovo regolamento avrà un impatto significativo sugli operatori biologici che commercializzano i loro prodotti negli Stati Uniti, così come sugli importatori di tali prodotti. L’ampliamento dei tipi di operazioni soggette a certificazione rappresenta una delle novità più rilevanti.

Ogni operazione coinvolta nella produzione, gestione, commercializzazione, esportazione o importazione di prodotti biologici dovrà essere certificata, con poche eccezioni.

Persino intermediari della catena di approvvigionamento che in passato non richiedevano certificazione, come commercianti, intermediari di materie prime o importatori, dovranno ora ottenere la certificazione. 

Su chi influirà maggiormente il rafforzamento dell’applicazione delle normative sull’agricoltura biologica:

 

 Certificatori accreditati USDA

 Ispettori
 Intermediari di materie prime, commercianti, esportatori negli Stati Uniti e importatori non certificati come biologici
 Produttori
 Trasformatori
 Consumatori

 

L’esportazione verso gli Stati Uniti e l’importazione dagli Stati Uniti non sono più escluse dall’obbligo di certificazione, indipendentemente dal tipo di imballaggio utilizzato: è richiesta la certificazione attraverso il confine.

Un’altra importante innovazione riguarda gli operatori italiani che commerciano in equivalenza UE/NOP o che dispongono della certificazione NOP. A partire dal 19 marzo 2024, sarà introdotto l’uso obbligatorio dei certificati di importazione NOP elettronici per tutti i prodotti biologici importati negli Stati Uniti. Questi certificati, oltre a attestare la conformità alle normative biologiche, contribuiscono alla tracciabilità e alla sicurezza delle transazioni.

Gli importatori devono assicurarsi di ottenere il certificato di importazione NOP per le loro importazioni biologiche, mentre gli esportatori devono fornire agli importatori statunitensi le informazioni necessarie per l’emissione dei certificati, che saranno poi inseriti nel sistema di importazione CBP (Customs and Border Protection).

La comprensione delle regole e dei meccanismi relativi all’emissione dei certificati di importazione NOP è fondamentale per gli operatori coinvolti nel processo di esportazione dei prodotti biologici. Il nuovo regolamento del USDA mira a garantire la qualità e l’integrità dei prodotti biologici commercializzati negli Stati Uniti, offrendo una maggiore trasparenza e sicurezza per i consumatori e per l’intera filiera biologica.

Questo è un ulteriore elemento che conferma il nostro gruppo come il partner di riferimento per le industrie alimentari che desiderano allinearsi alle normative di sicurezza alimentare internazionali.

Richiedi il nostro supporto per l’allineamento alla normativa americana, clicca qui per i nostri contatti.