export_usa_esi_euroservizi

EXPORT IN USA: dai piani di richiamo al VQIP

ESI – Euroservizi Impresa ha deciso di organizzare un corso in data 6 Novembre 2018 a Milano indirizzato agli addetti/responsabili commerciali delle imprese, che si occupano e spesso tengono direttamente i contatti con gli importatori, sia prima che durante l’avvio della commercializzazione USA del prodotto e agli addetti alla qualità che abbiano già conseguito la qualifica PCQI.
In particolare durante il corso sarà possibile affrontare i seguenti temi.

  • Piani di richiamo e loro applicazione

    I piani di richiamo delle merci, in caso di accertata o presunta difettosità del prodotto sono considerati da FSMA obbligatori e gli addetti commerciali svolgono giocoforza un ruolo importante, nella malaugurata ipotesi che uno o più lotti debbano essere richiamati dal mercato. E’ quindi necessario che essi abbiano chiaro come deve essere fatto un piano di richiamo, che ruolo sono chiamati a giocare e quali implicazioni pratiche potranno trovarsi a gestire, sia nei confronti dell’importatore e sia dei destinatari finali della merce.

  • Aspetti operativi da formalizzare con Importer FSVP
    Pur rimanendo i contratti e tutti i loro aspetti commerciali di esclusiva pertinenza e decisionalità delle aziende che esportano, FSMA ha generato alcuni aspetti pratici, che possono impattare sulle modalità di consegna, sui costi che vanno previsti e su tutta una serie di attività collaterali di controllo, che se non opportunamente formalizzate con l’importatore possono rivelarsi dannose e costose, laddove un problema dovesse veramente manifestarsi, ma anche nell’ambito delle routinarie attività di monitoraggio dei lotti in ingresso.

  • Aspetti contrattuali e problematiche emergenti
    Essendosi già verificate evidenze di irregolarità o trascuratezze contrattuali, dovute nella pressochè totalità dei casi da mancata conoscenza degli argomenti presenti nel programma di questo incontro, verranno fatti esempi generali di casistiche che sono già state viste e dovrebbero essere tenute nella debita considerazione, nel caso in cui un’impresa decidesse di stipulare nuovi contratti con USA oppure rivedere quelli già esistenti. 

  • Spedizione delle merci con Incoterms
    Verrà presentato un breve riepilogo della regolamentazione internazionale Incoterms, che rappresenta il più comune riferimento commerciale per organizzare spedizioni verso tutti i Paesi extra UE, e delle sue varie possibilità applicative pratiche, soprattutto per quanto riguarda il passaggio di reale proprietà delle merci fra venditore e compratore e quindi del conseguente passaggio di responsabilità per inadempienza o difettosità all’arrivo, compreso il trasferimento assicurativo del rischio.

  • Third Party Certification Program e VQIP
    Il FSMA è composto di 7 parti (rules), una delle quali prevede l’adesione del tutto volontaria delle imprese ad un circuito di certificazione di conformità alla partenza, che può essere rilasciata solo ed esclusivamente da un Ente di Certificazione accreditato da FDA. Tale certificazione segue regole molto rigide, che l’azienda deve accettare integralmente nel momento in cui volontariamente aderisce a questo circuito, anche se comportano l’espletamento di obblighi superiori a quelli a cui sono soggette le imprese che utilizzano il canale di esportazione standard, consentendo però lo sdoganamento immediato delle merci all’arrivo, senza più obbligo di seguire le normali procedure e verifiche doganali.